fbpx

Le 5 prelibatezze del Friuli Venezia Giulia da non perdere assolutamente!

Ciao caro viaggiatore, in questo articolo, appartenente alla serie “Cosa visitare nelle singole regioni d’Italia”, parleremo del Friuli Venezia Giulia e del perché è una regione che vale assolutamente la pena visitare.

In questo articolo parleremo della sua meravigliosa cucina regionale!

Il Friuli Venezia Giulia sarà anche una regione piccolina, ma non ha nulla da invidiare alle altre regioni d’Italia in fatto di tradizioni.

La cucina Friulana è una cucina rustica e semplice ma che offre tanti sapori diversi…scopriamoli insieme allora!

Oggi vi parleremo delle 5 specialità più o meno note che non potete perdervi se state progettando un bel viaggetto in Friuli.

  1. Cjarsons

I cjarsons sono un tipico piatto della cucina friulana, precisamente della regione alpina della Carnia, ma successivamente si sono sviluppati in tutta la pianura.

Un primo piatto delizioso servito con burro fuso, ricotta affumicata grattuggiata, zucchero e cannella.

I cjarsons non sono altro che dei ravioli ottenuti dall’ impasto di acqua, farina e sale, che contengono un ripieno dolce o salato, a seconda della zona.

Troviamo ad esempio cjarsons conditi con patate lesse, uva passa, cannella, cacao, zucchero, cipolla, erbette, ricotta, prezzemolo…

Infine a questi “ravioli” viene data la forma di una barchetta, cotti in acqua salata e conditi con burro fuso.

2. Frico e polenta

Il Frico e polenta è un altro piatto tipico della cucina Friulana. Possiamo dire che rappresenta la bandiera della cucina friulana. Questa gustosa particolarità consiste in un tortino a base di formaggio di varie stagionature, patate e cipolla.         

La sua preparazione avviene in questo modo: prima si cucinano le patate con la cipolla, poi quando queste sono ben morbide si unisce il formaggio. Il frico è pronto quando ha formato una bella crosticina dorata.

Questo piatto si serve a spicchi, un po’ come la pizza, ed è ovviamente meglio mangiarlo ben caldo (hai già l’acquolina non è vero?)

E con cosa accompagnare questo gustoso piatto? Con della squisita polenta!  Ovviamente con farina di granoturco bianca o gialla.

3. Prosciutto San Daniele

Il prosciutto crudo San Daniele è un prosciutto crudo stagionato ed è un prodotto tipico del Friuli Venezia Giulia. Difatti il suo nome – San Daniele – deriva da “San Daniele del Friuli”, l’unica città dove viene prodotto questo salume.

Il prosciutto viene realizzato solo grazie a tre ingredienti: coscie di suino italiano, sale marino e il microclima particolare della zona, che crea le condizioni ideali per la stagionatura.

Il tipico piatto ottimo per antipasti, aperitivi al bar, condimento per torte salate, pizza, melone o qualsiasi altro pasto tu voglia inserirlo.

Insomma, se fai un saltino in Friuli devi assolutamente fermarti e assaggiare il prosciutto San Daniele DOP!

4. Gulash

Se vai a Trieste non puoi non assaggiare il gulash, una zuppa calda a base di carne, che vi farà leccare i baffi!

E’ un piatto molto sostanzioso e di origine molto antico e al suo tempo aveva il compito di soddisfare la fame dei valorosi uomini che lavoravano duramente.

Come altre specialità triestine, anche questa è frutto della dominazione austro-ungarica, che ha influito su ogni aspetto della cultura locale.  Infatti, era il piatto tipico dei nomadi o meglio dei pastori chiamati appunto gulyás, della prateria ungherese.

Il risultato è uno stufato molto tenero e speziato, grazie soprattutto alla lunga cottura e all’ aggiunta di paprika dolce e cumino.

Di certo non è un piatto leggero, ma di sicuro nelle fredde giornate invernali è una pietanza gustosa e succulenta che riscalda il cuore oltre che la pancia!

La dieta si inizia un po’ più avanti dai!😉

5. Gubana

Ora passiamo ai dolci! Non potevamo non terminare la lista con un bel dolce friulano d’eccellenza, come la Gubana.

Il Friuli vanta varie delizie dolciarie in ogni città, ma la Gubana è riconosciuta per eccellenza.

La gubana “originale” viene prodotta nelle Valli del Natisone, in provincia di Udine ed è una pasta dolce lievitata che al suo interno nasconde un ripieno di uvetta, noci, pinoli, zucchero e grappa.

Ottima da mangiare calda, ma ancora più saporita se gustata fredda!

I piatti in realtà non finisco qui. Abbiamo deciso di presentarti i più importanti e conosciuti.

Sempre molto gustosi e assolutamente da provare abbiamo la brovada, i bleics, la pinza, i formaggi, la pasta/orzo con fagioli, il muset e bruade e le trippe con polenta

E per i vini? Molto rilevanti i vini friulani, bianchi e rossi, e piuttosto importante e caratteristica la tradizione dei distillati, fra i quali la grappa friulana. Ma mi raccomando… con cautela 😉

E ora che abbiamo tutti l’acquolina in bocca cosa facciamo? Mettiamo tutti ai fornelli e cuciniamoci tutti una bella zuppa di Gulash! Con un bell’ antipastino con prosciutto crudo e grissini!

Vuoi scoprire invece quali sono le altre città nel resto del mondo che non puoi perderti e dunque vedere almeno una volta nella vita?

Sei nel posto giusto allora! Abbiamo scritto un ebook – Il Diario di Viaggio Exsusia – dove ti illustriamo quali sono le località più esclusive e belle di tutto il mondo e che devi visitare assolutamente visitare!

Vuoi sapere di cosa si tratta?

Clicca qui per scaricare il nostro ebook GRATUITO.

Ancora non ci conosci? Leggi la storia su di noi… about us e scopri cosa ci rende speciale!

Amazon store
Facebook
Instagram

Lascia un commento