fbpx

Le 6 prelibatezze emiliane che devi assaggiare assolutamente

Ciao caro viaggiatore, in questo articolo, appartenente alla serie “Cosa visitare nelle singole regioni d’Italia”, parleremo dell’ Emilia Romagna e del perché è una regione che vale assolutamente la pena visitare.

In questo articolo in particolare parleremo della meravigliosa cucina regionale!

E se ancora non hai letto il nostro articolo precedente sui 5 siti emiliani da vedere assolutamente clicca qui!

Andiamo dunque alla scoperta culinaria dei più famosi piatti emiliani!

Quando si parla di cibo, l’Emilia Romagna si piazza tra i primi posti: i suoi piatti spaziano tra terra e mare e le sue ricette affondano le radici nella tradizione, raccontando, oltre ai sapori frutto del lavoro dei campi, la ricchezza dell’Adriatico.

Vediamo ora una classifica delle pietanze che devi assolutamente assaggiare durante la tua permanenza in Emilia Romagna!

  1. Lasagne alla bolognese

Che dire, questo piatto lo vogliamo mettere al primo posto perché è un must! Famose in tutto il mondo, le lasagne alla bolognese sorprendono sempre, soprattutto le originali!  La particolarità di questa ricetta bolognese sta proprio nella pasta sfoglia, rigorosamente fatta in casa.

Preparare la sfoglia è un vero e proprio rito tramandato dalle mitiche “arzdore”, ovvero le nonne che passano il loro tempo a fare la pasta in casa per la famiglia.

Non stiamo neanche ad elencare gli ingredienti… Si tratta di un piatto talmente conosciuto e succulento che stare a nominarli farebbe già venire l’acquolina in bocca!

2. Tagliatelle al ragù

Altro piatto tipico bolognese: le tagliatelle al ragù!

Anche questo piatto è realizzato con la sfoglia fatta a mano: “Una sfoglia sottile, attraverso la quale si può leggere il giornale”, così la descrivono i bolognesi… Rigorosamente tirata a mano con il mattarello, la pasta viene poi arrotolata su se stessa e tagliata a strisce larghe circa 7 millimetri.

Il condimento classico è il ragù alla bolognese, realizzato con un trito di cipolla, carota e sedano, carne macinata di manzo, di maiale e pancetta.

Il segreto del ragù bolognese? Cottura lenta, di almeno di 2-3 ore!

3. Tortellini

Nella tradizione bolognese, i tortellini vengono cotti e mangiati nel brodo di gallina, ma si possono trovare anche asciutti. La ricetta più famosa è con ragù e panna, che piace molto anche ai bambini!

I tortellini sono un piatto sempre presente sulle tavole degli emiliano-romagnoli, ma in particolare durante le feste di Natale, Pasqua e Capodanno.

Un piatto gustosissimo che fa venire l’acquolina in bocca solo a guardarlo!

Ma l’Emilia Romagna non è solo pasta… anzi!

4. Salumi e Formaggi

Se c’è una regione italiana che si può vantare del titolo di regina dei salumi, non può che essere l’Emilia-Romagna. Iniziamo dal prosciutto crudo di Parma DOP, uno dei crudi più prelibati, grazie al suo sapore dolce e alla sua raffinatezza.

Non meno amata è poi la mortadella di Bologna IGP, per anni considerata un salume meno nobile, ma che oggi primeggia nelle botteghe.

Tra le eccellenze in materia di salumi non si può non citare anche  il culatello di Zibello, prodotto DOP originario della provincia parmigiana e dal sapore ineguagliabile.

E per i formaggi?

Tra i formaggi più rinomati dell’Emilia Romagna abbiamo il Parmigiano Reggiano e il Grana Padano! Due delizie di formaggi che accompagnano i nostri piatti durante tutte le abbuffate! 😉

Eccellente è inoltre lo zampone modenese, prodotto IGP particolarmente consumato durante il periodo natalizio, lo Squacquerone, il Pecorino dell’Appennino Reggiano, il formaggio di Fossa e la Robiola.

5. Piadina Romagnola

Eccola! Tanto amata e rinomata, la piadina romagnola non può mancare in una gita in Emilia!

Di piadine ne esistono due tipi: una più sottile e larga tipica delle zone di Rimini-Riccione, e un’altra più spessa e “sfogliata”, leggermente più piccola, diffusa invece nelle zone più a nord, intorno a Cesena.

Il ripieno può essere a base di salumi, formaggi, verdure e nelle località di mare si usa anche farcirla con il pesce… Ma la classica che ti consigliamo di assaggiare è quella con crudo, squacquerone e rucola!

Un’altra versione della piadina è la “piadizza”, ovvero una piadina che viene guarnita sulla superficie come una pizza, con pomodoro, mozzarella e altri ingredienti a piacere, e poi tagliata a spicchi e mangiata esattamente come una pizza!

Inoltre la mitica piadina può essere farcita anche con della nutella… un dolce semplice ma allo stesso tempo delizioso!

6. DOLCI

Il tipico dolce che non deve mai mancare all’ appello in Emilia è la zuppa inglese!

Abbiamo poi la ciambella romagnola (non è la classica ciambella rotonda e con il buco, ma si distingue per la sua forma a panetto), la Tenerina (una torta morbida, come suggerisce il nome, e molto golosa, a base di cioccolato fondente, burro, zucchero, uova e farina) e la Torta Barozzi (una torta a base di caffè, mandorle e cioccolato, ma con una ricetta ancora segreta)!

Probabilmente tutto questo cibo ti avrà fatto venire l’acquolina in bocca, lo sappiamo…

Ora non stai più nella pelle e non vedi l’ora di andare o ritornare in questa splendida regione!

Dopo tutto questo ben di Dio ci vuole sicuramente una camminata ma… non nel tapis roulant! Viste le bellissime località paesaggistiche, ti consigliamo una passeggiata proprio in questa splendida regione  Dai un’occhiata al nostro articolo a riguardo cliccando qui.

Vuoi scoprire invece quali sono le altre città nel resto del mondo che non puoi perderti e che dunque devi vedere almeno una volta nella vita?

Sei nel posto giusto allora!

Abbiamo scritto un ebook – 50 luoghi +1 che devi assolutamente grattare nelle nostre cartine – dove ti illustriamo quali sono le località più esclusive e belle di tutto il mondo!

Vuoi sapere di cosa si tratta?

Clicca qui per scaricare il nostro ebook GRATUITO.

Ancora non ci conosci? Leggi la storia su di noi… about us e scopri cosa ci rende speciale!

Amazon store
Facebook
Instagram

Lascia un commento